LA MACROREGIONE MEDITERRANEA, RISPOSTA PER L’EMIGRAZIONE E CONTRO LA VIOLENZA DEI DIRITTI UMANI

AFFRONTARE LA COMPLESSITA’ DELLA MIGRAZIONE

Il Mar Mediterraneo, ricco di storia e cultura, può diventare un mezzo fondamentale di unione per le diverse nazioni. 

L’unione può avvenire se si sviluppa un impegno collaborativo, garantendo con la Macroregione Mediterranea i diritti umani, nei settori dell’economia, delle migrazioni e degli scambi culturali.

La Macroregione Mediterranea opera su tutti gli ambiti sopracitati. In un periodo in cui il fenomeno migratorio ha messo a dura prova la politica europea, il ruolo della Macroregione Mediterranea diventa sempre più importante, è oramai indispensabile e occorre l’immediata approvazione della Strategia varata.

 

NUOVE INIZIATIVE E AMPIA VISIONE PER LA LOTTA CONTRO LA TRATTA DI ESSERI UMANI

Un aspetto dei flussi migratori che è diventato particolarmente critico negli ultimi anni riguarda la tratta degli esseri umani.

Infatti sono state registrate oltre 7.000 vittime della tratta di esseri umani ogni anno nell’Unione Europea, anche se il numero potrebbe essere superiore, dato che molti soggetti sfuggono all’individuazione.

In virtù di queste considerazioni sul fenomeno, i membri del Parlamento europeo e i Paesi mediterranei hanno espresso il desiderio che le vittime con necessità di protezione internazionale ricevano adeguato sostegno e che il loro diritto all’asilo sia rispettato.

Richiedono, inoltre, sanzioni più aspre per coloro che sfruttano i servizi forniti dalle vittime di tratta, assicurando che queste ultime non siano perseguite per i crimini commessi sotto costrizione.

 

IL CONTRIBUTO DELLA MACROREGIONE MEDITERRANEA

I paesi del Mediterraneo cooperano sinergicamente per affrontare queste situazioni di emergenza.

Nello specifico la Macroregione Mediterranea interviene sulla questione migratoria sviluppando le necessarie sinergie e facendo circolare informazioni corrette, di modo che il Cittadino sviluppi una conoscenza adeguata del fenomeno, e migliorando la qualità di vita nei Paesi in difficoltà politica, economica e sociale.

Inoltre la Macroregione Mediterranea, dopo avere concluso positivamente tredici Obiettivi Pilota, porta avanti piani di supporto mirati a contrastare il traffico di essere umani, proteggendo le persone maggiormente vulnerabili, come i bambini, e contrastando le attività delle organizzazioni criminali.

Elena Miele Servidio