Chi Siamo

Macroregione Mediterranea

 Le Macroregioni sono state istituite dall’Unione Europea  per  la coesione, realizzando interventi in campi quali ambiente, energia, ricerca, salute e salubrità, trasporti, lotta alla criminalità, e per affrontare le sfide comuni relative ad una determinata area geografica.

Oltre i territori dell’Unione Europea sono compresi in ciascuna Macroregione gli altri territori extraeuropei correlati,
realizzando ogni utile forma cooperativa.
 
Le fasi della Macroregione Mediterranea – la quinta Macroregione in ordine temporale – sono due:
alla prima fase del varo della Macroregione (conclusa il 9 novembre 2018) è seguita  la seconda fase della Strategia macroregionale  (in conclusione).
 
L’Assemblea della Macroregione Mediterranea, di venerdì 9 novembre 2018, ha  unanimemente indicata l’Amministrazione pubblica procedente nel Difensore Civico campano Avv. Giuseppe Fortunato, concludendo la fase del varo.
 
Le Macroregioni risultanti negli atti dell’Unione Europea sono cinque di cui quattro Macroregioni  hanno avuto approvata la Strategia.
 
Finora dopo il  varo di quattro Macroregioni, nel 2009 venne  approvata la strategia della Macroregione del Mar Baltico,
nel 2010 la strategia della Macroregione del Danubio, nel 2014 la strategia della Macroregione Adriatico-Ionica e nel 2015
la strategia della Macroregione Alpina.
 
Le quattro suddette Macroregioni sono già in azione nei campi macroregionali.
 
Varata la Macroregione Mediterranea nel 2018, occorre ora l’approvazione della Strategia.
 
L’Autorità Pubblica procedente, che garantisce, come ha deciso unanimemente l’Assemblea della Macroregione Mediterranea, 
l’evoluzione aperta, imparziale e trasparente è il Difensore Civico campano.
 
Lunedì 12 novembre 2018 è stato emanato il decreto del Difensore Civico campano, pubblicato sul BURC n. 89 del 29 novembre 2018.
 
La Macroregione Mediterranea, come da pubblicato decreto, è strutturata in Action Groups.