BASTA SUBITO CON LE BOMBE!

da | Nov 2, 2023 | Personality Development, Personality Development

ANCORA CONTRO I DEBOLI

Il conflitto israelo-palestinese prosegue furibondo: le bombe cadono a grappoli, arrivando a colpire qualsiasi luogo.

Martedì scorso l’aviazione d’Israele ha bombardato un campo profughi sito sulla Striscia di Gaza, uccidendo almeno cinquanta palestinesi [1].

Ciò che rende ancor più atroce la guerra in atto è rappresentato dall’accanimento, da ambedue le parti, nei confronti dei civili, in primis di chi, come bimbi e rifugiati, si trova in posizione di debolezza. 

 

MEZZI DI COMUNICAZIONE INTERROTTI

La conseguenza più vistosa dell’attacco succitato è rappresentata dall’interruzione delle comunicazioni tra l’area interessata ed il resto del mondo.

Lo hanno testimoniato due dei principali gestori palestinesi, rimarcando che un inconveniente siffatto costituisce un ostacolo non indifferente agli aiuti umanitari ed all’attuazione delle strategie di cui al Terzo Pilastro della Macroregione Mediterranea.

 

MORTI OVUNQUE

Nonostante la Risoluzione ONU recentemente approvata, mediante cui s’è chiesto il “cessate il fuoco”  lo spirito guerrafondaio continua ad animare entrambi gli eserciti: il numero di morti si sta, infatti, moltiplicando in modo esponenziale e il conflitto si potrebbe allargare.

 

LA GIUSTA ACCUSA E LA GIUSTA RISPOSTA

Le ostilità imperversano ancora, e, nel frattempo, è arrivato un giusto avvertimento dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite. Come, infatti, sostenuto giustamente dalla portavoce Ravina Shamdasani, i vertici degli eserciti e chi non reagisce  vanno accusati di crimini bellici, dal momento che hanno messo in atto un’autentica «punizione collettiva» di cui hanno patito le conseguenze soprattutto i civili [2].

Occorre ora che l’Unione Europea implementi subito la Strategia della Macroregione Mediterranea e il Terzo Pilastro, teso a porre fine ad ogni forma di disagio sociale e conflitto per la desiderata azione comune dell’intero Popolo mediterraneo.

Adriano Spagnuolo Vigorita, Avvocato

………………………………………

[1] Cfr. AA.VV., Internet and phone lines cut off in Gaza, Israel strikes refugee camp, Rafah crossing opens for some, pubblicato su Euronews (1° novembre 2023):

URL: https://www.euronews.com/2023/11/01/israel-hamas-war-internet-and-phone-lines-cut-off-in-gaza

[2] V. C. MC GREAL, Have war crimes been committed in Israel and Gaza and what international laws apply?, edito sul quotidiano The Guardian (31 ottobre 2023):

URL: https://www.theguardian.com/world/2023/oct/31/have-war-crimes-been-committed-in-israel-and-gaza-and-what-international-laws-apply

Translate »