A FIANCO DEGLI ANZIANI MEDITERRANEI

da | Gen 10, 2024 | Personality Development, Personality Development

Gli anziani, con l’approvazione della varata Strategia della Macroregione Mediterranea, avranno il supporto necessario per condurre una vita degna. Il ruolo della Macroregione Mediterranea  è essenziale anche per accrescere la consapevolezza degli anziani su come esercitare i propri diritti fondamentali.

ANALISI DEGLI EVENTI SOCIALI NELL’AREA MEDITERRANEA

Gli avvenimenti degli ultimi anni hanno impattato molto sul sistema assistenziale sociale. Negli Stati mediterranei non esiste un piano valido e condiviso che garantisca il benessere delle categorie definite più “vulnerabili” come quella degli anziani.

Perciò è sempre maggiore la necessità dell’approvazione della Strategia della Macroregione Mediterranea improntata alla salvaguardia dei diritti umani riconosciuti internazionalmente agli anziani (in primis il diritto alla dignità e alla salute). La Macroregione Mediterranea  attraverso il suo intervento fornisce una risposta innovativa per soddisfare le esigenze di questa crescente popolazione.

I traguardi raggiunti dalla Macroregione Mediterranea sono il risultato dell’avvenuta disamina degli anziani attraverso tre “lenti”: età, disabilità e vulnerabilità.

LE TRE LENTI 

L’età è una categoria protetta contro la discriminazione e la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani sancisce “il diritto alla sicurezza… in caso di vecchiaia”.

I diritti delle persone con disabilità sono contenuti nella Convenzione sui diritti delle persone con disabilità. In questa categoria non rientrano, però, tutti gli anziani; invece la Strategia della Macroregione Mediterranea include sia anziani affetti da disabilità che non.

Gli anziani possono, infatti, essere definiti comunque soggetti vulnerabili per la loro fragilità e maggiore esposizione ai rischi.

Per questo motivo la Macroregione Mediterranea mette in atto  azioni per far rispettare i diritti dell’anziano che vive in una condizione di impotenza non solo a causa dell’età o di una eventuale disabilità, ma anche per lo stato proprio  di vulnerabilità comunque associato a questa fase della vita.

Elena Miele Servidio

Translate »