ATTIVITA’, posizioni e azioni della macroregione mediterranea nei paesi

Luglio e Agosto 2023 Mediterraneo in Grecia

EuroMed9: accordo per lo sviluppo del Mediterraneo come hub di energia verde

I ministri dell’Energia di Grecia, Francia, Italia, Spagna, Portogallo,  Cipro, Malta, Slovenia e Croazia, riuniti all’incontro EuroMed9 a Malta, hanno concordato di cooperare insieme per lo sviluppo del Mediterraneo come hub di energia verde.

Nato nel 2013, il gruppo si è riunito per la prima volta nel 2013, con una formula a sette Paesi sotto l’iniziale denominazione EuroMed7, che è stata mantenuta fino al 2020. Dal 17 settembre 2021 si sono ufficialmente unite al gruppo anche Croazia e Slovenia.

L’accordo è stato firmato da nove Paesi UE del Mediterraneo.

La Commissaria Simson ha ribadito il forte sostegno della Commissione europea alla interconnessione della regione del Mediterraneo dal momento che i mercati energetici interconnessi portano benefici ai consumatori e “ci consentirà di utilizzare le nostre risorse nel modo più efficiente”.

Inoltre, secondo Simson, il Mar Mediterraneo “può contare su un potenziale molto alto per l’eolico galleggiante”, in particolare progetti per l’installazione di turbine eoliche flottanti prive di fondamenta nell’acqua.

La Macroregione Mediterranea ha lodato i partecipanti all’accordo e, in particolare, si è congratulato con la Grecia per avere ben contributo nella direzione della piena apertura a tutto il Mediterraneo, nelle more dell’improcrastinabile approvazione della Strategia mediterranea, così come avvenuto per le altre quattro Macroregioni.

In tale percorso la Grecia assicura da sempre impegno e coerenza.

Translate »