ATTIVITA’, posizioni e azioni della macroregione mediterranea nei paesi

Gennaio, Febbraio e Marzo 2024 Mediterraneo in Israele

Israele sta garantendo un forte impulso e sviluppo al Programma interregionale Next Med, promosso dall’Unione Europea.

Tale Progetto ha ad oggetto le politiche di coesione da attuare nell’ambito dell’Area Mediterranea.

In particolare Israele è impegnata affinché  lo sviluppo sostenibile ed inclusivo possa divenir realtà in tutto il bacino del mare nostrum.

Israele coopera in molteplici campi  (la transizione ecologica, lo sviluppo sostenibile, l’adattamento ai cambiamenti climatici, la promozione di opportunità educative, l’accesso effettivo di tutti i consociati all’assistenza sanitaria, il rafforzamento delle capacità di ricerca ed innovazione, e via discorrendo.

In particolare va evidenziato l’instancabile impegno profuso dallo Stato d’Israele nella risposta alla prima call (ossia, al primo bando): esso, infatti, ha contribuito significativamente a porre le basi affinché tutte le strategie di cui ai quattro Pilastri macroregionali venissero messe in pratica.

In tali ambiti Israele coopera particolarmente con Algeria, Cipro, Egitto, Francia, Grecia, Libano, Giordania, Malta, Spagna, Tunisia e Turchia.

La Macroregione Mediterranea s’è compiaciuta per il valido apporto fornito da Israele nel cercare di promuovere la piena attuazione delle strategie di cui ai quattro Pilastri.  Affinchè questo possa avvenire urge la cessazione immediata delle ostilità nell’est della nostra Area Mediterranea.

Questo è, infatti, il primo indispensabile passo da compiere per garantire la piena coesione territoriale senza il quale non potremo più considerare Israele nella Macroregione Mediterranea.

Translate »