ATTIVITA’, posizioni e azioni della macroregione mediterranea nei paesi

Secondo trimestre 2024 Mediterraneo in Grecia

Nel trimestre di aprile, maggio e giugno, un rilevante esempio di azione mediterranea è stato l’intenso impegno della Grecia nel  Programma PRIMA (Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area).

Tale Programma PRIMA è  un’azione euro-mediterranea ex articolo 185 del TFUE, approvata dal Parlamento europeo e dal Consiglio con Decisione (UE) 2017/1324 del 4 luglio 2017, avente lo scopo di consolidare un partenariato strutturato a lungo termine in materia di ricerca e innovazione nell’area mediterranea, conformemente ai principi di co-titolarità, interesse reciproco e condivisione dei benefici.

La Grecia sta dimostrando rilevante proattività mediterranea, cooperando in particolare

– con alcuni Stati membri della UE (Croazia, Cipro, Francia, Italia, Grecia,  Malta, Portogallo, Slovenia, Spagna);

– con 3 Paesi Associati ad Horizon 2020 (Israele, Turchia e Tunisia);

– con 5 Paesi Terzi del Mediterraneo (Algeria, Egitto, Libano, Marocco e Giordania).

Il budget complessivo del Programma ammonta a circa 500 M€.

Nella sua configurazione iniziale, il programma PRIMA era destinato a concludersi nel 2024 ma, su iniziativa della Grecia, il Consiglio e il Parlamento europeo hanno raggiunto un accordo per estenderlo di 3 anni sino al 2027.

La Macroregione Mediterranea si congratula per l’impegno della Grecia in  questo Programma che facilita le connessioni tra le diverse parti interessate in tutta la Macroregione del Mediterraneo, favorendo la collaborazione per lo sviluppo di progetti di successo.

Inoltre l’azione mediterranea di Grecia contribuisce a uno sviluppo intelligente, sostenibile ed equo per tutto il bacino del Mediterraneo, a una cooperazione equilibrata, duratura e di vasta portata e a una Governance multilivello.

Translate »