Menu Chiudi

L’EUSMED e il Pilastro a protezione sociale

di Ernesto Marino

 

Il modello sociale mediterraneo è una struttura politica e socio-economica che garantisce a tutti un’elevata protezione sociale e diritti di cittadinanza, coniugando crescita economica e buone condizioni di lavoro a garanzia di un adeguato tenore di vita per ogni singolo cittadino.
L’EUSMED, per un Mediterraneo più equo e inclusivo, affronta con determinazione la sfida chiave sul come allineare il 3°Pilastro della Strategia Personality development and human rights ai servizi sociali dei paesi del Mediterraneo. All’insegna della politica di buon vicinato, anche in situazioni socio economiche diverse, è impegnata a mettere in campo attività condivisa sull’operato da svolgere con le famiglie vulnerabili, l’offerta di alloggio ai senzatetto, la tutela ai bambini che necessitano di una difesa dai maltrattamenti, la tutela e la salvaguardia degli adulti vulnerabili con disabilità o l’offerta di assistenza e sostegno agli anziani fragili.
La bussola di orientamento per il raggiungimento della meta è il Pilastro Europeo dei Diritti Sociali, compreso all’interno del Piano d’Azione Europeo dei Diritti Sociali e presentato dalla Commissione europea il 3 marzo, delineato con il coinvolgimento attivo delle parti sociali e dei cittadini. Un Pilastro Europeo dei Diritti Sociali articolato in un insieme di 20 principi e diritti fondamentali in ambito sociale, adottati dal Parlamento Europeo, dal Consiglio e dalla Commissione il 17 novembre 2017 a Göteborg, in Svezia.
L’Unione Europea ha inteso mettere al primo posto le tutele lavorative e sociali a garanzia del buon funzionamento dei mercati del lavoro e dei sistemi di protezione sociale. Sono promossi pari opportunità e accesso al mercato del lavoro, condizioni di lavoro eque e protezione sociale adeguata e sostenibile. 
I diritti sociali sono diritti individuali da applicare alle persone di tutte le età e a chiunque, indipendentemente dallo stato o meno di occupazione.
 L’obiettivo finale è promuovere mercati del lavoro e sistemi previdenziali equi e ben funzionanti e al progresso sociale verso un’Europa sociale forte, che sia equa, inclusiva e ricca di opportunità per tutti i cittadini.
Un’idea globale per far accrescere nei cittadini del Mediterraneo il senso profondo di appartenenza a un progetto che si identifica con una nozione di democrazia, in cui tutti i membri della collettività hanno sia il diritto che la possibilità materiale di intervenire in modo effettivo e partecipato nella formulazione delle decisioni sulla produzione e la distribuzione di quei beni. Un modello sociale europeo per i cittadini nel Mediterraneo da cui dipende non soltanto la materialità ma lo stesso significato della loro esistenza.
 
https://ec.europa.eu/info/strategy/priorities-2019-2024/economy-works-people/jobs-growth-and-investment/european-pillar-social-rights_it
 
https://ec.europa.eu/info/strategy/priorities-2019-2024/economy-works-people/jobs-growth-and-investment/european-pillar-social-rights/european-pillar-social-rights-20-principles_it
 
https://ec.europa.eu/info/strategy/priorities-2019-2024/economy-works-people/jobs-growth-and-investment/european-pillar-social-rights/european-pillar-social-rights-action-plan_it
 
https://www.esn-eu.org/it/news/il-pilastro-europeo-dei-diritti-sociali-una-visione-di-europa-centrata-sulla-persona
 
https://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=1226&langId=it
 
Foto scaricata dal sito unsplash
Translate