Menu Chiudi

ORGANIZZAZIONE

ORGANIZZAZIONE EUSMED

L’organizzazione di EUSMED è costituita da un Parlamento Mediterraneo composto da Parlamentari Mediterranei e da una Struttura costituita da Direttori, MacroMinistri, Responsabili ed incaricati.

<br>

Action Group 1

Coordinatore: Sonia Caputo

L’ Action Group Risorse Umane è organizzato in tre  Settori

Il MacroMinistero Supporto è costituito da otto Uffici che si occupano di aspetti che spaziano dalla cura dell’organizzazione alle risorse finanziarie, dalle risorse umane alla predisposizione di documenti, dallo svolgimento delle Procedure macroregionali ai Rapporti territoriali e alle relazioni linguistiche, anche con l’obiettivo di sviluppare l’andamento delle attività sociali e curare i rapporti internazionali,  compresi quelli relativi a tre Organismi Internazionali cooperanti con la Macroregione Mediterranea (Laboratorio Privacy Sviluppo, Sportello Unico Internazionale, Ombudsman Internazionale).

Argomenti oggetto delle attività di sviluppo del MacroMinistero sono la  Partecipazione e la Meritocrazia quali fondamenti della democrazia piena macroregionale.

Il MacroMinistero Sviluppo è costituito da due Uffici che si occupano  degli Affari Istituzionali, del Programma e Società Civile, della Strategia, del Piano di Azione della Macroregione Mediterranea e dei contatti con le altre quattro Macroregioni, e mira a rendere pienamente operative le attività idonee a implementare la Strategia Macroregionale nonché si occupano degli Studi, Ricerche amministrative ed Economico-Finanziarie e del monitoraggio e dell’applicazione delle normative e della giurisprudenza internazionali.

 

Action Group 2

Coordinatore: 

L’ Action Group Siti e Social è uno dei 2 Action Group che costituiscono l’apice della Struttura.

L’Action Group Sviluppo Siti e Social è costituito da tre Redazioni internazionali.

Su Facebook, è stata  creata una pagina dedicata alla Macroregione Mediterranea, con l’obiettivo di portare a conoscenza anche del grande pubblico che cosa sono le Macroregioni, quante sono e di cosa si occupano e le attività  della Macroregione Mediterranea, del percorso che è stato effettuato per la sua costituzione e delle attuali attività.
I Social media rappresentano una epocale modifica del modo in cui la gente legge, apprende, si documenta e condivide informazioni e contenuti. Con i Social media è cambiato radicalmente il modello di comunicazione tipico dei media tradizionali (radio, stampa, televisione): il messaggio non è più monodirezionale del tipo “da uno a molti” ma tiene conto di più emittenti favorendo un alto livello di interazione.  Si è ritenuto opportuno, quindi, fornire un’informazione direttamente dalla fonte, chiara, dettagliata e costruttiva per evitare strumentalizzazioni e comunicazioni approssimative, basate sulla poca conoscenza dei fatti a beneficio di una maggiore partecipazione delle popolazioni.
Per questo motivo il linguaggio utilizzato è un linguaggio semplice, alla portata di tutti i cittadini che vogliono sapere quali opportunità offrono le Macroregioni e come queste incidono sempre più sulla vita quotidiana. La Macroregione Mediterranea crea sinergie tra i territori, unione tra i popoli e soluzioni concrete ai problemi, allentando le tensioni e di conseguenza favorendo la pace.

Nella Macroregione Mediterranea confluiscono Paesi Europei ed Extraeuropei e questo ha una forza rilevante.
La pagina Facebook della Macroregione Mediterranea è collegata al Sito EUSMED https://mediterranean-macroregion.eu/ nel quale vengono riportati articoli sui temi che riguardano i Pilastri della Strategia macroregionale (che sono i Macrosettori sui quali la Macroregione Mediterranea  intende spingere per ottenere uno sviluppo dei territori).
Alla pagina Facebook della Macroregione Mediterranea è collegato l’ indirizzo email: info@mediterranean-macroregion.eu che è l’indirizzo Istituzionale attraverso il quale è possibile richiedere informazioni ed approfondimenti.
Creare un’interazione attraverso i canali Social è utile non solo per fornire informazioni, ma anche per ricevere proposte, approfondimenti e progetti di interesse diretto dei cittadini, in quanto beneficiari diretti delle azioni della Macroregione Mediterranea.
La necessità di utilizzare i più potenti mezzi di comunicazione massiva è anche correlata alla numerosa platea di cittadini che ricadono nell’ambito geografico della citata Macroregione:  più di 500 milioni di persone, appartenenti a varie nazionalità, europee ed extraeuropee.

Translate